La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 10/2007

contatore

  • contatore

Paperblog

« Kinshasa(Rep.Dem.del Congo) /Quarto Congresso del Petrolio Africano | Principale | Costa d'Avorio / La povertà è una brutta bestia »

24/03/10

Commenti

dragor

Cara Marianna, complimenti. Sei riuscita a precedere perfino mia cognata Immaculée che ha telefonato 5 minuti fa da Kigali. Sei ancora più informata della gente del posto. Dalle sue informazioni sembra che a Victoire sia stato impedito di lasciare il paese mentre stava per prendere l’aereo. Non sarebbe stata veramente arrestata ma deve rispondere a una convocazione della polizia. In compenso qualche giorno fa è stato arrestato il numero 2 del suo partito (non ancora registrato ufficialmente in Rwanda), Joseph Ntawagundi, condannato in contumacia da un tribunale gaçaça per la sua implicazione nel genocidio. Ecco il problema. Dietro Victoire ci sono gli assassini ancora in libertà e con diritto di voto, che in Rwanda sono numerosissimi e circolano liberamente. Tutti coloro che sognano la vendetta per la sconfitta militare del 1994. Che sognano di restaurare il regime Habyarimana, che considerano i Tutsi un “problema” da risolvere. E’ una questione spinosa. Il rispetto delle regole democratiche porterebbe al potere chi aspetta soltanto di proclamare una dittatura etnica. Ma l’alternativa, come giustamente osservi, è il gioco pesante. Che cosa è meglio?
Un abbraccio, a presto

dragor (journal intime)

Marinella da Durban R.S.A.

Cara Marianna, da fonti sicure in DRC ho saputo che la "Signora" in questione nella sua prima apparizione in pubblico assicuro' i suoi sostenitori che gli HUTU sarebbero ritornati al potere e che avrebbero una volta per tutte risolto il problema dei TUTSI....
Questa donna ha avuto la possibilita' di vivere e lavorare in un Continente democratico come l'Europa ma evidentemente il tribalismo mentale e' rimasto radicato in lei.
La mia domestica Zulu mi disse un giorno "i peggiori razzisti sono quelli del tuo stesso colore perche' non e' una questione di pelle ma di tribu', noi che abbiamo avuto l'apartheid dai bianchi la maggior parte dei morti ammazzati e' fra di noi", questa la dice lunga su quanto puo' essere difficile sradicare secoli di guerre fra etnie.
Ciao

 Eliane MICHELUZZI

Evidemment lorsqu'un pouvoir se sent menacé il peut trouver bien des raisons pour empêcher l'accession de quelqu'un à la plus haute fonction du pays,mais si en même temps il y a derrière Victoire les assassins encore en liberté, cela devient en effet très compliqué et complexe. Attendons la suite...Abbraccio...Eliane

marianna

Grazie Dragor, Marinella ed Eliane per i vostri interventi sempre stimolanti e che invitano alla riflessione.

Un abbraccio affettuoso e la mia buona notte.
Marianna
PS.
Giornata per me, oggi, da maglia nera quanto ad impegni e stanchezza.
Scusate se non lascio a ciascuno una risposta individuale.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)