La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 10/2007

contatore

  • contatore

Paperblog

« CANALE DI SICILIA/ QUANDO IL MEDITERRANEO E' UNA BARA | Principale | QUANDO LA STORIA DI UN IMMIGRATO DIVIENE UNA BELLA FAVOLA »

26/09/08

Commenti

gobettiano

Sarebbe davvero un buon segnale continuare a cercare e perseguire i genocidi. sarebbe un chiaro messaggio di cui assassini e gangster politici che non rimarrebbero impuniti.
luigi

marianna

Carissimo Luigi, anch'io penso che in Rwanda stiano facendo un buon lavoro.Sopratutto un lavoro serio.
Sentiremo poi Dragor in merito cosa ne pensa.
Un abbraccio.A più tardi.
Marianna

Alex

Il faut absolument que le mandat du TPIR soit prolongé.
En ce moment se déroule un autre procès en France qui fera certainement plaisir à l'ami Dragor. Le procureur de la république vient de demander la condamnation de Pierre Péan pour son livre : Noires fureurs, blancs menteurs. Comme toute la position de la France repose sur la thèse du double génocide inspirée par le livre de Péan. Une condamnation de Péan serait un premier pas...Il parait que Péan a craqué à l'audience et a fondu en larmes lorsqu'une des victimes l'a traité de négationniste.
http://www.bakchich.info/article5109.html?var_recherche=pean
Alex

dragor

Buongiorno Marianna. Volevo dire la stessa cosa di Alex. Se non cambia niente, il TPIR è destinato a scomparire entro l'anno. Il mandato dev'essere prolungato, altrimenti non resteranno che le gacaca

Il processo a Péan, che in effetti fa piacere a me e a tutti i rwandesi toccati dal genocidio come dice Alex, rientra nella strategia messa in atto da Sarkozy per riavvicinarsi a Kagame. Secondo me con poche speranze, perché la Francia è sulla lista nera dei rwandesi e chissà quanto ci resterà. Ormai devi parlare inglese, perché se parli francese ti guardano storto

Buon appetito a tutti

dragor (journal intime)


marianna

Carissimo Alex, fa piacere anche a me che questo signore compaia davanti ai giudici.
Ricordo molto bene quando Dragor ne ha parlato e, nell'occasione, mi ha mandato anche della documentazione in merito,che lessi attentamente.
Grazie per il link con l'articolo odierno.
Buon proseguimento di giornata.
Sempre affettuosamente,Marianna.

marianna

Carissimo Dragor, le intenzioni sono quelle di prolungare il mandato al TPIR e penso che l'Assemblea dell'ONU ce la farà.
Lo dico perchè, dopo la visita in Rwanda di Bush, mesi orsono, a me da profana sembra che gli USA abbiano tutta l'intenzione di aiutare il Paese a ricostruirsi. E Kagame in questo avvicinamento mi sembra abbia agito e agisca con intelligenza.
E' da queste piccole cose che sto cominciando ad apprezzarlo come politico.
L'importante è il bene dei rwandesi,a quello bisogna guardare.
Quanto alla Francia di Sarkozy è chiaro che vorrebbe riacquistare terreno ma ha fatto "i conti senza l'oste". I rwandesi non dimenticano e sanno bene cosa vogliono.
Ancora buon pranzo ed un abbraccio.
Grazie sempre di tutto.
Marianna

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)