La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 10/2007

contatore

  • contatore

Paperblog

« IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE ASSUME ESPERTI | Principale | CHE COS'E' LA GLOBALIZZAZIONE/ LA RISPOSTA DI JOSEPH E.STIGLITZ »

25/08/08

Commenti

Fino

Il calcio nigeriano si è ben distinto arrivando in finale.
Nella maratona avrei preferito che a vincere fosse stato Baldini. Non importa.
Dubito che per il momento qualcosa cambi in Cina.
Un caro saluto
Fino

gobettiano

Non cìè dubbio che l'Africa si sia ben comportata. Rimangono un continente dalle grandi potenzialità. Purtroppo inespresse e "tappate".
luigi

marianna

Carissimo Fino,io voglio credere sempre che la Storia cammini in positivo ecco perchè auguro all'Africa di uscire dalla sua condizione difficile e alla Cina di rivedere la sua posizione.
So bene che tra il dire e il fare.....ci saranno tempi lunghissimi. Ma non importa. Niente è statico!
Un abbraccio e buona giornata.
Marianna

marianna

Anche a te, caro Luigi, dico le stesse cose che ho espresso a Fino.
Il mio post di oggi vuole solo essere benaugurante per entrambe queste realtà.
Tutto qui.
Un abbraccione. A più tardi.
Marianna

dragor

Si', nella corsa di fondo gli africani sono imbattibili. E adesso cominciano ad affacciarsi anche in qualche altra specialità.

Speriamo bene che la Cina si decida a creare una società meno ingiusta. Grazie per l'iniezione di ottimismo.

Complimenti, sei in HP. Ti leggeranno anche in Cina!

A presto, un abbraccio

dragor (journal intime)

alex

Jérome Perrin, l'entraineur de kayak de l'afrique du sud, donne la possibilité à des centaines d'enfants déshérités du township de Béthlehem de s'initier au canoe-kayak. L'année dernière, grace à Perrin, certains des meilleurs kayakistes français sont allés en Afrique du Sud pour rencontrer les enfants et naviguer avec eux. Cette année, Perrin est venu avec la sélection sud-africaine et quelques uns des jeunes les plus talentueux du township se confronter, en ardeche, aux meilleurs kayakistes français. Voilà, un projet formidable...
https://blogs.canoekayakmagazine.com/benoit/index.php/category/Articles

Pourquoi je parle de Perrin ? parce qu'il est également l'entraineur de Benjamin Boukpeti, médaille de bronze en kayak pour le Togo. Merci Marianna, c'est grâce au post sur Boukpeti que j'ai découvert cette grande aventure.
Alex

marianna

Carissmo Dragor, se non ci fossi tu,nessuno s'accorgerebbe che sono in HP.
Questa volta la cosa mi ha fatto veramente piacere perchè giunta inaspettata.
Quando ho scritto il post io volevo lodare l'impegno degli atleti africani. Quello che loro realizzano, considerando il contesto di provenienza e i mille sacrifici che affrontano, vale molto di più delle stesse prestazioni che possono ottenere i nostri atleti in Occidente.
Quanto alla Cina io davvero me lo auguro che le cose possano cambiare ed ho letto che dello stesso parere(ottimistico) è un tuo commentatore.
Incrociamo le dita, pensiamo positivo ed andiamo avanti.
Un abbraccio affettuoso e a più tardi.
Marianna

marianna

Carissimo Alex, tu sei sempre il mio amico "speciale".
Mi documenti sempre su argomenti che io non troverei con altrettanta facilità.
Questo è molto bello perchè io da te imparo.Oppure, se non c'è da imparare, le tue riflessioni, che poi diventano oggetto di pensiero da parte mia, presentano ogni volta un salto di qualità non comune.
Grazie di esserci.
Quando infatti non ci sei, mi manchi.
Un abbraccione affettuoso come sempre.
Marianna

irenespagnuolo

Marianna la tua hp mi piace particolarmente proprio perchè è un'iniezione di ottimismo per tutti. Un incitamento, anche, a cogliere i fatti positivi e a stimolare tutti alla speranza che ci possa essere un "futuro migliore". Lo sport dovrebbe essere un mezzo sereno di confronto, crescita, divertimento...
chissà, magari fosse preso ad esempio!
Ciao carissima, complimenti.
Un bacione
Irene

marianna

Grazie, carissima Irene per le tue affetuose ed incisive parole.
Secondo me,visti i tempi che stiamo attraversando, ci dobbiamo caricare solo ed esclusivamente di forze positive. Ed imparare a coltivare una "sana rabbia".
Baci anche a te: Marianna.

Federico

l'africa in alcune specialità si è ormai affermata, come nel fondo e nel mezzofondo. anche se la campagna acquisti di nazioni come il qatar e il bahrain la sta privando man mano di grandi atleti, allettati da miglior guadagni e migliori possibilità di vita. un esempio è l'ex siepista keniano stephen cherono, poi passato al qatar con il nome di Saif Saaeed Shaheen.
Ciao
Federico

marianna

Grazie, caro Federico per il tuo intervento.Quello che mi dici a proposito degli acquisti di atleti e calciatori da parte dei Paesi degli Emirati Arabi, lo so anch'io.
Per un verso è qualcosa di positivo per la persona in sé,dall'altro però impoverisce il patrimonio sportivo del continente africano.
Anche nelle Olimpiadi di Pechino, se non ricordo male, abbiamo visto atleti africani gareggiare per Paesi stranieri.
Torna quando vuoi.Specie se ti piace parlare d'Africa.
A presto. Marianna

morez

sono tornato poche ore fa... avreste dovuto leggere i giornali kenioti: pagine dedicate agkli atleti, alle lroro famiglie con i grandi e piccoli drammi e atti di coraggio e forza di chi è rimasto a casa. così le donne hanno vinto sulle piste e ancora nelle case. il paese intero si è stretto intorno a loro. le medagli hanno portato a casa la promessa di un significativo premio in denaro e fama sempiterna. ho fatto un tifo sfegatato i miei eroi!

marianna

Ben tornato, Andrea!
Quando ti sarai riposato dal viaggio, ci racconterai tutto. Proprio tutto. E non solo in relazione ai campioni olimpici.
Un abbraccio affettuoso a te a Mary.
A presto. Marianna.

Verifica il tuo commento

Anteprima del tuo commento

Questa è solo un'anteprima. Il tuo commento non è stato ancora pubblicato.

In elaborazione...
Il tuo commento non può essere pubblicato. Errore di scrittura:
Il tuo commento è stato pubblicato. Pubblica un altro commento

I numeri e le lettere che hai inserito non corrispondono a quelle dell'immagine. Prova di nuovo.

Come ultima cosa, prima di pubblicare il tuo commento, inserisci le lettere ed i numeri che vedi nell'immagine qui sotto. Questo impedisce che programmi automatici possano pubblicare dei commenti.

Fai fatica a leggere quest'immagine? Visualizzane un'altra.

In elaborazione...

Scrivi un commento

Le tue informazioni

(Il nome e l'indirizzo email sono richiesti. L'indirizzo email non verrá visualizzato con il commento.)